Home / Eventi / “Corso avanzato degli Studi Islamici” – Parte 3

“Corso avanzato degli Studi Islamici” – Parte 3

In data 17 -18 Marzo 2017  a Igea Marina (Rimini) presso l’Hotel La Perla ha avuto luogo il terzo incontro, inerente il progetto “Corso avanzato degli Studi Islamici”, durante il quale è stato discusso dai partecipanti il libro di Muhamed Gazali “Fikhu Sira” – Analisi della vita del Profeta. S.A.A.S.
Il corso si è svolto in un clima molto piacevole, un clima nel quale i partecipanti hanno avuto sia la possibilità di apprendere, nonché quella di partecipare alla discussione del libro sopracitato, come dalla suddivisione dei capitoli assegnati a ciascun membro dal Prof. Sabaudin Jashari.
I metodi di insegnamento utilizzati durante il corso sono stati ritenuti piacevoli e validi dai partecipanti.
Al corso è stato presentato altresì il nuovo libro di Rushit Musallari “Fikhu Praktik”, oggetto del successivo ed ulteriore incontro, incontro rinviato a data da destinarsi.

Alla luce di quanto sopra, si precisa che i metodi di insegnamento per il corso suddetto verranno decisi dal Professore di turno, il quale provvederà in seguito ad avvisare per tempo tutti i partecipanti sia per quanto concerne le modalità, sia sui capitoli ad essi assegnati.

17240548_1006969876103417_631006042133289978_o

Uami

L’Unione degli Albanesi Musulmani in Italia è stato fondato nel marzo del 2009 da associazioni e cittadini albanesi residenti in Italia, provenienti dalla Macedonia, Kosovo e Albania, con il fine di coadiuvare i concittadini nella salvaguardia dei valori e delle identità. I fondatori di UAMI hanno considerato le necessità di incentivare e coltivare la conoscenza, l’aiuto reciproco, la coordinazione e la collaborazione tra i musulmani albanesi abitanti in Italia. Per la prima volta la nostra comunità viene rappresentata degnamente a livello nazionale in perfetto sincronismo con le normative e le leggi italiane. A solo un anno dalla creazione, UAMI ha i suoi rappresentanti in 25 diverse città, inoltre sonno affiliati a questa unione 6 associazioni e 3 centri culturali islamici.