Home / News / Dalle Comunità / “ Generation TECH “

“ Generation TECH “

E’ stato questo il tema del grande evento per bimbi & ragazzi che si è svolto a Piacenza il 20 novembre 2016 presso l’istituto AVERROE’ dove si è trattato la questione della tecnologia nella vita dei nostri figli.
10

Momenti durante l’attivita

Un bellissimo evento che ha coinvolto più di 200 bambini e ragazzi arrivati da diverse province come Milano, Brescia, Bergamo, Novara e sopratutto Piacenza. Continua cosi la splendida collaborazione con l’associazione PRIMUS che quest’anno, per la prima volta, ha visto coinvolgere anche l’istituto AVERROE’ del centro islamico di Piacenza.
Durante la giornata si sono svolte diverse attività ludico-ricreative che hanno ottenuto una partecipazione attiva dei bambini. Le attività svolte hanno avuto al centro dell’attenzione la crescita e l’ educazione del bambino, stimolando cosi la sua creatività, il movimento, la collaborazione, l’interazione, ecc.
I volontari di PRIMUS hanno fatto la differenza, come da sempre ormai, con la loro professionalità e pazienza, facendo si che tutti i partecipanti uscissero contenti e felici.
Alla fine della giornata per i genitori presenti ha parlato dott Omar Jibril, il quale ha presentato una serie di ricerche e studi che enfatizzano l’impatto della tecnologia durante la crescita dei nostri figli portando alla luce gli aspetti positivi e quelli negativi del uso eccessivo di essi.
Alla fine della giornata i partecipanti si sono salutati con l’augurio che questi eventi si ripetano in futuro.

Uami

L’Unione degli Albanesi Musulmani in Italia è stato fondato nel marzo del 2009 da associazioni e cittadini albanesi residenti in Italia, provenienti dalla Macedonia, Kosovo e Albania, con il fine di coadiuvare i concittadini nella salvaguardia dei valori e delle identità. I fondatori di UAMI hanno considerato le necessità di incentivare e coltivare la conoscenza, l’aiuto reciproco, la coordinazione e la collaborazione tra i musulmani albanesi abitanti in Italia. Per la prima volta la nostra comunità viene rappresentata degnamente a livello nazionale in perfetto sincronismo con le normative e le leggi italiane. A solo un anno dalla creazione, UAMI ha i suoi rappresentanti in 25 diverse città, inoltre sonno affiliati a questa unione 6 associazioni e 3 centri culturali islamici.