EventiNewsVarie

Iftar UAMI & IFSP

La collaborazione con l’associazione albanese IFSP, il 10 giugno scorso, è stata un’occasione per vivere un atmosfera festiva nel mese sacro del Ramadan. Circa 150 partecipanti giunti dalle città di Genova, Imperia, Milano, Brescia, Bologna, Rovereto ecc., vi sono riuniti presso gli ambienti gradevoli del Centro Islamico di Piacenza. Fulcro dell’incontro è stata la cena dell’iftar, che contrassegna il termine del digiuno giornaliero. Prima dell’iftar, il direttore generale dell’associazione IFSP, sig. Ilir Bejtja, ha voluto salutare i partecipanti ed esporre una sintesi dell’operato dell’associazione. In seguito, l’imam Bilal Teqja, giunto da Tirana appositamente per questo ritrovo, ha rammentato i valori del digiuno, l’importanza di questo mese nella tradizione islamica come sacrificio di rinnovo spirituale e di ritrovo comunitario. La cena di fine digiuno è stata servita nel giardino del Centro Islamico di Piacenza, dove i partecipanti hanno avuto la possibilità di assaggiare diversi piatti tipici albanese preparati dalle donne della comunità albanese dell’omonima città.

L’attività ha proseguito con la preghiera serale, dopo la cena, e si è conclusa con la rituale preghiera del tarawih. Tali attività sono sempre delle ottime possibilità per commemorare Dio, per rafforzare i rapporti tra i credenti residenti in varie città dell’Italia, per rinvigorire la propria fede e per conservare i valori tradizionali.

Show More

Uami

L’Unione degli Albanesi Musulmani in Italia è stato fondato nel marzo del 2009 da associazioni e cittadini albanesi residenti in Italia, provenienti dalla Macedonia, Kosovo e Albania, con il fine di coadiuvare i concittadini nella salvaguardia dei valori e delle identità. I fondatori di UAMI hanno considerato le necessità di incentivare e coltivare la conoscenza, l’aiuto reciproco, la coordinazione e la collaborazione tra i musulmani albanesi abitanti in Italia. Per la prima volta la nostra comunità viene rappresentata degnamente a livello nazionale in perfetto sincronismo con le normative e le leggi italiane. A solo un anno dalla creazione, UAMI ha i suoi rappresentanti in 25 diverse città, inoltre sonno affiliati a questa unione 6 associazioni e 3 centri culturali islamici.

Articoli correlati

Vedi anche
Close
Back to top button